Il certificato di cittadinanza è un documento mediante il quale i cittadini dimostrano di essere in possesso della cittadinanza italiana e di essere residenti in un comune presente nel territorio nazionale.
Gli utenti, di solito, al fine di ottenere tale documento, devono presentarsi all’Ufficio Stato Civile del comune di residenza. Tra l’altro, il certificato può essere rilasciato anche a una persona diversa dall’intestatario, a condizione che il soggetto richiedente risponda a determinati requisiti:

1) bisogna conoscere gli elementi fondamentali per l’identificazione del soggetto intestatario, come il nome, il cognome, la data di nascita.

2) Conoscenza certa dell’utilizzo del certificato ai fini della determinazione dell’applicazione dell’imposta di bollo.

Il certificato di cittadinanza vale sei mesi. Se dopo la data di scadenza i dati che sono contenuti in tale documento non sono stati soggetto a variazioni, allora le persone interessate possono fare una dichiarazione in calce senza che vi sia la necessità di autenticare la sottoscrizione.

Se tale documento deve essere presentato ad un ente pubblico o a gestori di pubblici servizi, allora il soggetto, la cui certificazione di cittadinanza si riferisce, ha la facoltà di provvedere alla sostituzione del certificato con una certificazione che è valevole per tutti gli usi consentiti dalla legge italiana. Quando l’interessato deve presentare un’istanza per la quale viene richiesta l’esibizione di un documento di riconoscimento, se quest’ultimo contiene i dati corretti non vi è la necessità di produrre un certificato che attesti la sua cittadinanza.
Il certificato può essere richiesto anche da coloro i quali intendono riacquistare la cittadinanza italiana dopo che è stata persa per via della naturalizzazione straniera. In questo caso, la persona interessata deve rivolgersi all’Ufficio Cittadinanza del proprio comune di residenza e dovrà sottoscrivere una dichiarazione dinanzi ad un Ufficiale di Stato Civile.

Anche il cittadino italiano che ha la residenza in uno stato estero può richiedere il certificato di cittadinanza, recandosi presso l’ambasciata italiana o il consolato del paese in cui risiede. I costi per il rilascio del certificato di cittadinanza comprendono il pagamento dei diritti comunali e delle marche da bollo, i cui importi tendono a variare secondo l’utilizzo della certificazione stessa.
Di recente, alcune società private, come Evisura.it, che operano sulla rete, si occupano di offrire un servizio di rilascio della cittadinanza, dando la possibilità ai soggetti interessati di ricevere il documento direttamente tramite il web: in alternativa è possibile informarsi su Italia.gov

In questo modo sarà possibile entrare in possesso della certificazione senza dover fare delle lunghe code agli sportelli dell’Ufficio Stato Civile del vostro comune di residenza.